La febbre di primavera nei cavalli: Capire e gestire i cambiamenti stagionali

Ben Nedas

Direttore commerciale

La febbre di primavera nei cavalli: Capire e gestire i cambiamenti stagionali

01


Introduzione

La primavera porta con sé un mix di giornate calde e fredde, spesso punteggiate di pioggia, che allungano le giornate e permettono di dedicarsi alle attività equestri. Tuttavia, questa stagione può anche introdurre alcune sfide, in particolare il fenomeno noto come "febbre primaverile" nei cavalli. Caratterizzato da un aumento dell'irruenza, della reattività e dei comportamenti ansiosi, questa condizione può rendere più difficile l'equitazione e la gestione dei cavalli, incidendo potenzialmente sulla fiducia dei proprietari e dei cavalieri. Questo blog esplora le cause alla base della febbre primaverile nei cavalli e offre strategie per gestire efficacemente questi cambiamenti stagionali.

02


Capire la febbre di primavera

La febbre primaverile nei cavalli è legata principalmente alla rapida crescita e al consumo dell'erba primaverile. Quando spuntano i primi germogli di erba primaverile, spesso prima che siano visibilmente visibili, i cavalli tendono a consumarla avidamente. Questo può portare a una diminuzione del consumo di fieno, ad alterazioni della consistenza e del colore delle deiezioni e alla comparsa di "pance gassose". L'erba primaverile è particolarmente attraente per i cavalli a causa del suo elevato contenuto di zuccheri, che fornisce una notevole spinta energetica. Questo aumento dell'apporto energetico può portare a un comportamento esuberante spesso definito "febbre di primavera".

03


Il ruolo della dieta

La rigogliosità dell'erba primaverile porta con sé alti livelli di carboidrati (zuccheri e amidi), che possono portare a un aumento di peso e a un'eccessiva eccitabilità nei cavalli. Inoltre, l'erba primaverile è spesso povera di magnesio, un minerale fondamentale per mantenere la concentrazione e la calma nei cavalli. La rapida crescita dell'erba in primavera comporta anche una diminuzione del contenuto di fibre, essenziali per la salute quotidiana dell'apparato digerente e dell'equino, e può portare a carenze di nutrienti se non viene bilanciata con una dieta adeguata.

04


Carenza di magnesio e febbre primaverile

Un fattore significativo che contribuisce al comportamento ansioso e nervoso osservato in primavera è la competizione tra l'assorbimento di potassio e magnesio nell'apparato digerente del cavallo. Gli elevati livelli di potassio presenti nell'erba primaverile in rapida crescita possono ostacolare l'assorbimento del magnesio, provocando i sintomi della carenza di magnesio, come l'aumento dell'ansia e del nervosismo. Questa condizione, spesso esacerbata dal ricco contenuto di potassio dell'erba primaverile, richiede un'attenta gestione della dieta del cavallo per garantire livelli adeguati di magnesio.


Un altro consiglio importante: una quantità eccessiva di magnesio è legata a segnalazioni di comportamenti inquietanti, quindi è bene usare cautela e prepararsi a somministrare magnesio supplementare solo se necessario.

05


Strategie di gestione

Per mitigare gli effetti della febbre primaverile e garantire il benessere dei cavalli durante questa stagione di transizione, è bene considerare le seguenti strategie di gestione:

1. Regolazione della dieta

Introdurre gradualmente l'erba primaverile nella dieta del cavallo, continuando a offrire il fieno. Considerate il contenuto nutrizionale dell'erba di pascolo, che è più nutriente in primavera, e regolate i livelli di alimentazione di conseguenza. Se necessario, limitare l'assunzione di erba per gestire i livelli di energia.

2. Aggiungere EquiNectar

I nostri studi dimostrano che i cavalli che utilizzano EquiNectar si adattano meglio ai cambiamenti dell'erba e mostrano microbiomi intestinali più resistenti.


Un ampio feedback dei clienti dimostra che i cavalli si sentono meglio e sono di umore migliore!

3. Stabilire le buone maniere a terra

Dedicate del tempo a gestire il vostro cavallo da terra prima di cavalcare per rafforzare le buone maniere e concentrare la sua attenzione su di voi. Questo aiuta a rafforzare il vostro rapporto e può migliorare il comportamento durante l'equitazione.

4. Variare le routine di equitazione

Mantenere un programma di equitazione vario per prevenire la noia e i comportamenti scorretti. Cambiare routine e incorporare attività diverse può aiutare a mantenere la concentrazione del cavallo e a ridurre la probabilità di comportamenti indesiderati.

5. Preparazione pre-corsa

Se necessario, prima della cavalcata è bene far lunettare o legare a lungo il cavallo per consentirgli di spendere l'energia in eccesso, riducendo così la possibilità di comportamenti esuberanti durante la cavalcata.

6. Tempismo saggio

Considerate la possibilità di cavalcare nel pomeriggio dopo che il vostro cavallo ha trascorso la mattinata sul campo, soprattutto se è scuderizzato di notte. Questo orario permette loro di bruciare un po' di energia prima delle sessioni di allenamento.

7. Assistenza professionale

Se le difficoltà persistono, chiedete aiuto a uno specialista o a un istruttore che possa offrirvi strategie per gestire in modo sicuro il comportamento del vostro cavallo e per adattare il vostro approccio alle esigenze vostre e del vostro cavallo.

06


EquiNectar è utile per il mio cavallo?

Nel contesto della gestione della febbre primaverile, EquiNectar può essere un'aggiunta preziosa alla dieta del cavallo. Fornendo enzimi digestivi essenziali, EquiNectar favorisce l'efficiente scomposizione di amidi e fruttani nell'intestino tenue. Ciò riduce la probabilità che gli zuccheri non digeriti raggiungano l'intestino posteriore e abbiano un impatto negativo sul microbioma intestinale.

Inoltre, il ruolo di EquiNectar nell'ottimizzare il microbioma dell'intestino posteriore può contribuire alla salute generale dell'apparato digerente, attenuando potenzialmente alcune delle sfide dietetiche associate al consumo di erba primaverile rigogliosa.

07


Conclusione

La febbre primaverile nei cavalli, per quanto impegnativa, può essere gestita in modo efficace attraverso un'attenta gestione della dieta, il rinforzo del comportamento e pratiche di equitazione ponderate. Comprendendo le dinamiche nutrizionali dell'erba primaverile e il suo impatto sul comportamento del cavallo, proprietari e cavalieri possono adottare misure proattive per garantire che i loro cavalli rimangano sani, concentrati e ben educati durante questa vivace stagione.

SU EQUINECTAR

  • DESCRIZIONE
  • MAGGIORI INFORMAZIONI
  • COME ALIMENTARSI
DESCRIZIONE

Descrizione

EquiNectar® è un integratore alimentare naturale che, come è stato scientificamente dimostrato, è in grado di:

  • Riequilibrare i batteri intestinali del cavallo
  • Aiutate il vostro cavallo a massimizzare i benefici dell'alimentazione
  • Migliorare le condizioni del cavallo


MAGGIORI INFORMAZIONI

Ulteriori informazioni

EquiNectar® è prodotto da Tharos Ltd nel Regno Unito. È una fonte naturale di enzimi digestivi e contiene solo i seguenti ingredienti:

  • Il nostro estratto di malto brevettato e ricco di enzimi
  • Trigliceridi a catena media (da olio di cocco)
  • Sorbato di potassio

Per maggiori dettagli sugli enzimi presenti in EquiNectar® date un'occhiata alla sezione ingredienti ed enzimi pagina.

COME ALIMENTARSI

Come alimentarsi

È sufficiente aggiungere EquiNectar® all'alimentazione giornaliera del cavallo, utilizzando la tabella di dosaggio per determinare la quantità corretta.

Per istruzioni dettagliate su come introdurre EquiNectar, leggere la guida completa all'alimentazione di EquiNectar. Guida all'alimentazione pagina.

RECENSIONI