Fieno per cavalli: Una guida approfondita

Pro e contro dell'alimentazione a base di fieno

Ben Nedas

Direttore commerciale

Fieno per cavalli: Una guida approfondita

01


Che cos'è il fieno?

Il fieno è un foraggio appositamente preparato con un elevato contenuto di sostanza secca, superiore al 40%, che lo rende una scelta privilegiata per i cavalli e per vari animali da allevamento. La sua produzione si concentra sul raggiungimento di un contenuto minimo di sostanza secca per garantire una minore dipendenza dalla fermentazione per la conservazione, riducendo così al minimo il rischio di contaminazione da Clostridi. Con un pH spesso superiore a 5,0, il fieno ben conservato non ha il forte odore di insilato tipico degli insilati a basso contenuto di sostanza secca. La chiave per mantenerne la qualità sta nell'escludere l'aria per preservare le condizioni anaerobiche, poiché l'esposizione all'aria può degradare rapidamente i materiali ad alta sostanza secca.

Le colture erbacee destinate al fieno vengono in genere lasciate appassire per un massimo di tre giorni, raggiungendo un contenuto di sostanza secca del 60% o più. Questo processo non solo garantisce un foraggio nutriente per i cavalli da competizione, riducendo la necessità di un'alimentazione ad alto contenuto di concentrati, ma promuove anche la salute dell'intestino e l'efficienza dei costi. La natura priva di polvere di Haylage, risultato di almeno sei strati di pellicola elastica di qualità, è fondamentale per i cavalli suscettibili di problemi respiratori e di botulismo, evidenziando la sua preferenza rispetto al fieno tradizionale nelle cure equestri.

02


Differenze tra fieno e foraggio

Il fieno e il foraggio si differenziano principalmente per i metodi di conservazione, il valore nutrizionale e il contenuto di umidità. Il fieno, tagliato in una fase di crescita più giovane e conservato attraverso la fermentazione, mantiene un contenuto di umidità più elevato e viene avvolto per escludere l'ossigeno. Ciò contrasta con il fieno, che viene essiccato all'aria e richiede un lungo periodo di tempo secco per una corretta disidratazione. Le differenze nutrizionali che ne derivano possono essere significative; il fieno può spesso offrire un contenuto energetico più digeribile e più elevato, adatto a cavalli con maggiori esigenze dietetiche, mentre il fieno può essere meno ricco di nutrienti e adatto a cavalli che richiedono un apporto calorico inferiore. Queste sono osservazioni generali e la data e l'ora precisa del raccolto hanno un'influenza significativa sui valori nutritivi del fieno e del foraggio.

03


Tipi di erba nel fieno

I foraggi si distinguono in fieno/fieno da seme o da prato in base alla loro origine. I foraggi da prato provengono da pascoli permanenti e comprendono una varietà di specie erbacee, mentre i foraggi da seme sono coltivati a partire da tipi di erba specifici, come il loglio e il fleolo, e forniscono un prodotto più consistente grazie alla loro coltivazione mirata.

04


I benefici del fieno

  • Contenuto di umidità più elevato: Rispetto al fieno, il foraggio ha un contenuto di umidità significativamente più elevato, che contribuisce a ridurre la polvere e potenzialmente ad aumentare i livelli di proteine ed energia.
  • Senza polvere: L'umidità del fieno lega le spore potenzialmente dannose, rendendolo una scelta eccellente per i cavalli con problemi respiratori o allergie, in quanto riduce al minimo i rischi di inalazione.
  • Ricco di nutrienti: Il fieno contiene spesso livelli più elevati di nutrienti rispetto al fieno, poiché viene comunemente raccolto prima del fieno, fornendo una fonte più ricca di energia e proteine, utile per i cavalli che svolgono un lavoro regolare, per i cavalli giovani e per quelli anziani che necessitano di un foraggio facilmente digeribile. Se il fieno viene tagliato nello stesso periodo del fieno, dovrebbe avere un profilo energetico e nutritivo simile.
  • Digeribilità: Grazie al processo di preparazione e al contenuto di umidità, il fieno è generalmente più digeribile del fieno, consentendo un migliore assorbimento e utilizzo dei nutrienti.
  • Efficienza dei costi: Anche se inizialmente più costoso, la maggiore digeribilità del fieno può significare una minore necessità di mangimi supplementari, con una potenziale riduzione dei costi complessivi di alimentazione.
  • Adatto a una vasta gamma di cavalli: Dai cavalli da prestazione a quelli che svolgono lavori leggeri, la versatilità dell'haylage lo rende una scelta di foraggio adatta a diverse esigenze equine.

05


Svantaggi del foraggio da fieno

  • Potenziale aumento di peso: Il maggior contenuto di energia digeribile del fieno tagliato precocemente può portare a un aumento di peso nei cavalli, rendendolo meno ideale per i cavalli in sovrappeso o inclini all'obesità.
  • Problemi di loietto: Il fieno che contiene un'alta percentuale di loietto può essere troppo ricco di zuccheri e meno digeribile per alcuni cavalli, aggravando potenzialmente condizioni come la laminite.
  • Acidità e disturbi dell'intestino: Un fieno troppo ricco o troppo acido può alterare il delicato equilibrio dell'intestino posteriore, causando disturbi come coliche o laminiti. L'ambiente acido può anche colpire i cavalli con ulcere gastriche o sensibilità dell'intestino posteriore.
  • Variabilità nutrizionale: A causa del processo di fermentazione e della varietà di erbe utilizzate, il fieno può variare in termini di contenuto nutrizionale, richiedendo un'attenta selezione per soddisfare le esigenze specifiche di un cavallo.
  • Vita di scaffale più breve: Una volta aperto, il fieno non ha la stessa durata del fieno e richiede una gestione attenta per garantire che venga consumato prima che si rovini.
  • Rischio di deterioramento: Le balle non correttamente sigillate o danneggiate possono deteriorarsi a causa dell'esposizione all'ossigeno, con conseguenti rischi per la salute dei cavalli.
  • Problemi di salute dentale: La natura acida di alcuni fieni, unita alla loro consistenza umida, può contribuire ad aumentare il rischio di problemi dentali nel tempo.

06


EquiNectar è utile per il mio cavallo?

Per i cavalli che seguono una dieta a base di fieno, in particolare quelli che consumano varietà ricche di loietto, è fondamentale bilanciare la dieta per attenuare i potenziali problemi digestivi. EquiNectar, fornendo enzimi digestivi essenziali, può aiutare a scomporre in modo efficiente l'amido e i fruttani nell'intestino tenue, evitando che i nutrienti non digeriti causino squilibri nell'intestino posteriore. Questo può essere particolarmente vantaggioso per i cavalli sensibili al profilo ricco di nutrienti del fieno, favorendo un assorbimento ottimale dei nutrienti e mantenendo la salute dell'apparato digerente.

In sintesi, se da un lato il fieno offre notevoli vantaggi per la nutrizione e la salute degli equini, dall'altro la comprensione dei suoi potenziali svantaggi, in particolare per quanto riguarda le varietà ricche di loglio, è essenziale per garantire il benessere dei cavalli. Una gestione ponderata, insieme a integratori come EquiNectar, può aiutare a ottimizzare i vantaggi del fieno nella dieta degli equini.

Informazioni su EquiNectar

  • DESCRIZIONE
  • MAGGIORI INFORMAZIONI
  • COME ALIMENTARSI
DESCRIZIONE

Descrizione

EquiNectar® è un integratore alimentare naturale che, come è stato scientificamente dimostrato, è in grado di:

  • Riequilibrare i batteri intestinali del cavallo
  • Aiutate il vostro cavallo a massimizzare i benefici dell'alimentazione
  • Migliorare le condizioni del cavallo


MAGGIORI INFORMAZIONI

Ulteriori informazioni

EquiNectar® è prodotto da Tharos Ltd nel Regno Unito. È una fonte naturale di enzimi digestivi e contiene solo i seguenti ingredienti:

  • Il nostro estratto di malto brevettato e ricco di enzimi
  • Trigliceridi a catena media (da olio di cocco)
  • Sorbato di potassio

Per maggiori dettagli sugli enzimi presenti in EquiNectar® date un'occhiata alla sezione ingredienti ed enzimi pagina.

COME ALIMENTARSI

Come alimentarsi

È sufficiente aggiungere EquiNectar® all'alimentazione giornaliera del cavallo, utilizzando la tabella di dosaggio per determinare la quantità corretta.

Per istruzioni dettagliate su come introdurre EquiNectar, leggere la guida completa all'alimentazione di EquiNectar. Guida all'alimentazione pagina.