Vet Times - EquiNectar - Volume 54 | 09 gennaio 2024

Volume 54, numero 02, pagine 15-16 | 09 gennaio 2024

Innovare la salute degli equini attraverso la scoperta scientifica

Rosemary Waring scopre come i cambiamenti nella dieta dei cavalli da corsa influiscono sulla loro salute intestinale.

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su VetTimes il 9 gennaio 2024 - pubblicato qui qui

Il seguente studio sul pH fecale degli equini è una naturale estensione dei diversi interessi di ricerca dell'autore, che hanno incluso la farmacogenetica, la cancerogenicità e lo studio delle malattie croniche.

L'attenzione per la ricerca sulla metabolomica e la metagenomica di Tharos e Ateria Health, in particolare per l'identificazione dei cambiamenti legati alla salute nei microbiomi intestinali di uomini e animali, ha influenzato direttamente la progettazione e gli obiettivi di questo studio. Il team voleva scoprire come i cambiamenti nella dieta dei cavalli da corsa - in particolare l'estratto di malto ricco di enzimi in attesa di brevetto - influissero sulla loro salute intestinale.

L'estratto deriva dall'orzo maltato e comprende gli enzimi naturali alfa-amilasi e beta-amilasi, fruttanasi, xilanasi, cellulasi, beta-glucanasi e fitasi. Il team ha utilizzato metodi non invasivi per controllare il pH delle feci come segno dell'equilibrio dei microbiomi nel loro intestino.

Comprendere il contesto dello studio

La ricerca mirava a esplorare l'impatto dell'estratto di malto ricco di enzimi sul pH fecale dei cavalli da corsa. Questo progetto era auspicabile perché le diete ad alto contenuto di carboidrati dei cavalli da corsa spesso esacerbano i problemi di salute dell'intestino, dando luogo a una proliferazione di batteri produttori di acido lattico con una diminuzione degli acidi grassi a catena corta (SCFA), che sono uno dei principali componenti dell'alimentazione equina. L'aumento degli acidi lattici e acetici provoca un abbassamento del pH nell'intestino posteriore del cavallo, portando potenzialmente all'acidosi.

Diverse pubblicazioni hanno collegato il pH fecale come misura surrogata del microbioma intestinale. L'equilibrio microbico è vitale per gli equini e influenza direttamente la loro salute e le loro prestazioni complessive.

Figure 1: Box and whisker plot showing mean (line), 25th and 75th percentiles (box) and 5th and 95th percentiles (whisker) with outliers as individual data points of fecal pH in 72 Thoroughbred racehorses receiving an enzyme-rich malt extract feed supplement. Significant differences are shown in the comparisons (**** = p<0.0001, *** = p<0.001, ** = p<0.005).

Metodologia

Considerazioni etiche e reclutamento degli animali

L'impegno del team per la ricerca etica ha guidato l'intero studio. La natura non invasiva del metodo di raccolta dei dati ha fatto sì che non fossero necessarie revisioni e approvazioni etiche, in linea con le migliori pratiche in materia di benessere degli animali.

L'équipe ha reclutato 78 cavalli da corsa Thoroughbred da nove centri di allenamento in tutto il Regno Unito, sottolineando la diversità e la rappresentatività del campione. La selezione dei cavalli si è basata sulla discrezione dei loro allenatori, che hanno scelto ciascuno tra 8 e 10 cavalli senza criteri di selezione specifici, garantendo un ambiente di studio naturalistico.

Raccolta dati

La raccolta dei dati è stata una componente fondamentale dello studio. I ricercatori hanno utilizzato il tester di pH del suolo HI-981030, un misuratore di pH portatile, per la sua precisione e facilità d'uso. Il pH fecale è stato misurato in triplo da tre diverse aree di feci appena prodotte per garantire precisione e coerenza.

Il team ha affrontato i valori anomali in modo meticoloso, ricalibrando il dispositivo ogni giorno e pulendolo tra un campione e l'altro. Questo approccio ha garantito l'affidabilità delle letture del pH, fondamentale per l'integrità dello studio.

Disegno sperimentale

In termini di disegno sperimentale, tutti i cavalli hanno ricevuto EquiNectar (estratto di malto ricco di enzimi) nella loro alimentazione abituale, alla dose di 150 ml due volte al giorno. Era importante mantenere i modelli di alimentazione e le routine tipiche dei cavalli, per garantire che gli effetti osservati fossero attribuibili esclusivamente all'integrazione di estratto di malto ricco di enzimi.

I cavalli fungevano effettivamente da controlli, sulla base di precedenti studi pilota che hanno confermato la stabilità del pH fecale per sei settimane a diete e programmi di allenamento invariati.

Analisi statistica

Dal punto di vista statistico, i ricercatori si sono preoccupati di garantire il rigore e la pertinenza delle loro analisi. Hanno presentato tutti i dati sul pH come medie aritmetiche con intervalli di confidenza del 95%. La categorizzazione del pH fecale in "normale", "acidosi subclinica" e "acidosi grave" è stata fondamentale per interpretare i risultati in un contesto clinicamente rilevante.

Il team ha utilizzato l'analisi a effetti misti con la correzione di Greenhouse-Geisser e i test di confronto multiplo di Tukey, garantendo una solida valutazione statistica dei dati.

Risultati

Il pH fecale: un indicatore della salute dell'intestino

Il risultato più significativo dello studio è stato il netto aumento del pH fecale nei cavalli da corsa integrati con estratto di malto ricco di enzimi, commercializzato come EquiNectar.

Il pH fecale, un indicatore della salute dell'intestino, è passato da una media di 6,20 a 6,40 durante le quattro settimane di integrazione con estratto di malto ricco di enzimi. Questo cambiamento è fondamentale, poiché anche piccole variazioni del pH fecale possono avere implicazioni sostanziali per l'equilibrio del microbioma intestinale e, di conseguenza, per la salute generale del cavallo.

Significatività statistica

The statistical analysis revealed a compelling story. The increase in faecal pH was not only statistically significant (p<0.0001), but also clinically relevant. The researchers observed a notable rise in the proportion of horses with a “normal” pH — from 11% at the study’s outset to 55% at its conclusion. This leap is particularly significant, considering that a “normal” faecal pH is indicative of a healthy gut microbiome, crucial for a racehorse’s health and performance.

Implicazioni pratiche

La maggior parte dei cavalli da corsa presentava feci relativamente acide all'inizio dello studio rispetto a quelle dei cavalli al pascolo. Ricerche precedenti hanno documentato un pH nei cavalli al pascolo compreso tra 6,4 e 6,7, mentre un pH compreso tra 6,0 e 6,4 è caratteristico dell'acidosi subclinica, con valori di pH inferiori a 6,0 associati a diarrea osmotica.

Sebbene la loro dieta concentrata standard fosse invariata, molti cavalli hanno sviluppato un pH fecale paragonabile a quello degli animali al pascolo nel corso dello studio. Si è trattato di un periodo relativamente breve di integrazione, e probabilmente un numero maggiore di cavalli avrebbe avuto un pH fecale più elevato se l'alimentazione fosse continuata.

Da un punto di vista pratico, questi risultati suggeriscono che l'integrazione alimentare con estratto di malto ricco di enzimi può modulare efficacemente l'ambiente intestinale nei cavalli ad alte prestazioni. Dati i problemi comuni associati alle diete ad alto contenuto di carboidrati nei cavalli da corsa, come l'acidosi intestinale, la perdita di peso, l'inappetenza, la diminuzione della condizione fisica (deterioramento del tono muscolare), i cambiamenti nel comportamento e la perdita di consistenza delle prestazioni, la possibilità di influenzare la salute dell'intestino attraverso una semplice aggiunta alla dieta rappresenta un significativo passo avanti nella cura degli equini.

Figure 2: Box and whisker plot showing mean (line), 25th and 75th percentiles (box) and 5th and 95th percentiles (whisker) with outliers as individual data points of fecal pH in 72 Thoroughbred racehorses receiving an enzyme-rich malt extract feed supplement. Significant differences are shown in the comparisons (**** = p<0.0001, *** = p<0.001, ** = p<0.005).

Implicazioni più ampie

Le implicazioni più ampie di questi risultati vanno ben oltre l'ippodromo.

Un altro fattore di acidificazione del contenuto dell'intestino degli equini è l'ingestione di fruttani dall'erba nuova. Questi sono resistenti alla digestione nell'intestino tenue e vengono fermentati nell'intestino crasso, con un conseguente cambiamento dell'equilibrio del microbioma e la produzione di condizioni acide, guidate dall'aumento dell'acido lattico. Questo aspetto è particolarmente importante per il cavallo da diporto, che viene spesso portato a pascolare su nuovi pascoli ricchi, in quanto il processo può innescare la colite.

Questa ricerca fornisce un metodo semplice per monitorare l'acidità intestinale e, quindi, la salute degli equini sia nelle popolazioni di cavalli da corsa che in quelle di cavalli da diporto. Fornirà una base per esplorare gli interventi dietetici e i diversi integratori in varie discipline equine, migliorando potenzialmente la salute e il benessere dei cavalli a livello globale. In sostanza, la misurazione del pH fecale sottolinea l'importanza della salute intestinale nella medicina equina e apre nuove strade per il monitoraggio e la gestione non invasiva.

Prospettive future

In qualità di scienziato e direttore di Tharos, l'autrice è soddisfatta di questi risultati. Non solo convalidano l'approccio del suo team alla salute degli equini, ma aprono anche le porte a ulteriori ricerche e sviluppi.

Lo studio si è concentrato sui cavalli da corsa, ma le implicazioni si estendono ai cavalli di varie discipline. Le prossime tappe prevedono l'esplorazione degli effetti a lungo termine e di applicazioni più ampie.

Il team dell'autore gradirebbe la collaborazione con professionisti della salute dei cavalli e veterinari con un particolare interesse per l'impatto della salute dell'intestino sul benessere generale e sulle prestazioni degli atleti equini di tutte le discipline. Le aree di interesse includono, ma non solo, l'ottimizzazione dei minerali e delle vitamine; l'impatto del disagio derivante dalla disbiosi sul movimento e la prevenzione degli infortuni attraverso il miglioramento della salute dell'intestino; l'impatto del comportamento negativo sull'ottimizzazione dell'allenamento e sulle prestazioni in gara; le malattie respiratorie; l'emorragia polmonare indotta dall'esercizio fisico; i vizi (box walking, mordere la culla, windsucking, weaving e così via).

Riflessioni conclusive

Questo studio è alla base dell'impegno a migliorare la salute degli equini attraverso l'innovazione scientifica. Il team è impegnato a continuare questo percorso, assicurando che prodotti come l'estratto di malto ricco di enzimi non siano semplici integratori, ma componenti chiave nella gestione olistica della salute degli equini.

  • L'autore desidera ringraziare Mark Bowen per l'aiuto nell'analisi dei dati e la consulenza veterinaria, e Ben Nedas per aver creato il disegno e la metodologia dello studio, combinando competenze tecniche e conoscenze scientifiche per fornire l'applicazione che ha migliorato la raccolta e l'analisi dei dati. L'autore è inoltre grato a Tim Jones per il lavoro svolto nel reclutamento dei partecipanti, nella gestione dello studio e nella raccolta dei campioni. I loro contributi hanno aiutato la ricerca a progredire e hanno aumentato la comprensione del team sulla salute degli equini.


Informazioni su EquiNectar

  • DESCRIZIONE
  • MAGGIORI INFORMAZIONI
  • COME ALIMENTARSI
DESCRIZIONE

Descrizione

EquiNectar® è un integratore alimentare naturale che, come è stato scientificamente dimostrato, è in grado di:

  • Riequilibrare i batteri intestinali del cavallo
  • Aiutate il vostro cavallo a massimizzare i benefici dell'alimentazione
  • Migliorare le condizioni del cavallo


MAGGIORI INFORMAZIONI

Ulteriori informazioni

EquiNectar® è prodotto da Tharos Ltd nel Regno Unito. È una fonte naturale di enzimi digestivi e contiene solo i seguenti ingredienti:

  • Il nostro estratto di malto brevettato e ricco di enzimi
  • Trigliceridi a catena media (da olio di cocco)
  • Sorbato di potassio

Per maggiori dettagli sugli enzimi presenti in EquiNectar® date un'occhiata alla sezione ingredienti ed enzimi pagina.

COME ALIMENTARSI

Come alimentarsi

È sufficiente aggiungere EquiNectar® all'alimentazione giornaliera del cavallo, utilizzando la tabella di dosaggio per determinare la quantità corretta.

Per istruzioni dettagliate su come introdurre EquiNectar, leggere la guida completa all'alimentazione di EquiNectar. Guida all'alimentazione pagina.

1 pensiero su "Vet Times - EquiNectar - Volume 54 | 09 gennaio 2024"

  1. Pingback: Tharos è stato pubblicato su UK Vet Times - Chessboard

I commenti sono chiusi.